Un anno, un bollettino: 2011

Home/Un anno, un bollettino: 2011
Un anno, un bollettino: 20112019-04-13T11:03:59+02:00

Una serie di compleanni significativi e di saluti viene elencata nel bollettino 2011. La festa più grande è stata l’11 gennaio, con il Barbarigo stretto attorno a don Floriano Riondato per il suo 90° compleanno: per l’occasione è stato curato dal giornalista Piero Cioffredi un libro di memorie che dà modo di conoscere e apprezzare il percorso formativo improntato da don Floriano sull’educazione musicale, con importanti traguardi anche di visibilità esterna coma la banda musicale dei ragazzi, l’ensemble d’arpe Floriana e il liceo musicale, primo a Padova e tra i primi in Italia.

Un mese prima s’era festeggiato don Alberto Gonzato, per molti anni padre spirituale dell’Istituto e docente di religione, tuttora presente ogni giorno possibile per un saluto, un incoraggiamento, una pacca sulla spalla, la preghiera insieme…

Domenica 2 ottobre la festa del 90° compleanno, unita al 65° di ordinazione sacerdotale, è quella di don Ilario Sabbadin, presso la parrocchia di Montà dove da molti anni presta servizio. I sacerdoti del Barbarigo si sono uniti alla celebrazione e al momento conviviale.

I saluti riguardano prima di tutto don Giovanni Roncolato che si è spento in marzo, dopo una vita sacerdotale tutta spesa al Barbarigo (57 anni e mezzo!) come assistente di mons. Zannoni, insegnante di religione e segretario della scuola. Un uomo, un prete che ha svolto con dedizione  e stile il suo compito, ha camminato come pellegrino per le strade del mondo, ha vissuto una vita bella e in pienezza.

L’Istituto, poi, saluta anche le suore Serve di Maria Addolorata di Chioggia che sono costrette, per mancanza di vocazioni, a chiudere la comunità al Barbarigo dopo decenni di presenza, servizio umile e generoso. La loro partenza chiama l’Istituto a riorganizzare vari servizi alla casa e alle persone, ma il personale è all’altezza di questo passaggio.

In mezzo al racconto di varie attività di casa e internazionali, dei vari lavori di sistemazione (cortile e riscaldamento scuole, in particolare), della nascita della Festa del Libro e dell’avvio del “Cantiere Persona”, una buona notizia riguarda Marco Antonio Longo, già allievo dell’Istituto diplomato al Classico nel 1980 (“ma pessimo studente” si autodefinisce), che viene ordinato diacono l’8 gennaio. Oltre a tanti sacerdoti e missionari, il Barbarigo ora conta anche un ex allievo diacono permanente.