Un anno, un bollettino: 2007

Home/Un anno, un bollettino: 2007
Un anno, un bollettino: 20072019-04-13T19:26:50+02:00

Domenica 18 marzo 2007 viene inaugurato il Club Lobacevskij, nato dal confronto tra il prof. Antonio “Toni” Da Re con il rettore don Giancarlo Battistuzzi, che nell’autunno del 2006 concepiscono l’idea di organizzare dei corsi di matematica rivolti “a tutti quei ragazzi che avessero voglia di riscoprire, coltivare e sviluppare il piacere e l’entusiasmo nei confronti delle abilità logico matematiche, al di là dei percorsi ufficialmente previsti dai programmi ministeriali”. Il Club, che nasce con 51 ragazzi iscritti, si articolerà poi in vari gruppi e attività: tra queste particolarmente interessante è l’esperienza del teatro didattico, che porterà alla rappresentazione di alcuni testi originali, scritti da Da Re in collaborazione con gli allievi, e alla nascita di una vera e propria compagnia teatrale scolastica: Ombre di Verità.

Tra le prime iniziative del nuovo gruppo c’è un esperimento pubblico, che viene condotto il 23 novembre presso il teatro dell’Istituto da alcuni studenti del liceo scientifico, sostenuti dal prof. Da Re e dal professor Renzo Serafin: davanti a una platea di circa 150 spettatori i ragazzi calcolano sperimentalmente la velocità della luce, attraverso un complesso marchingegno composto di proiettori, specchi rotanti e telecamere a infrarosso. Alla fine l’esperienza si conclude con un successo: la più importante grandezza del nostro universo viene confermata con un margine di errore dell’1,7%. Compiuta la prova, professori e allievi si soffermano per fare alcune considerazioni che aprono filosoficamente una discussione sulla verità di ciò che vediamo, o meglio sulla corrispondenza o meno fra ciò che accade veramente e ciò che noi stessi riusciamo a percepire.

Intanto anche l’internazionalizzazione va avanti, con la piena adesione del Barbarigo al progetto ELOS, una rete di scuole d’eccellenza europee, che corona il grande sforzo condotto dalla scuola in questo campo durante i 10 anni precedenti, durante i quali circa 600 studenti dell’Istituto si sono recati all’estero e 650 studenti e 70 professori stranieri sono stati ospitati.

Lascia il Barbarigo Gilberto Sattin, da 40 anni nella segreteria, poi aiuto cassiere della Curia Vescovile e aiuto segretario; a salutarlo dalle pagine del magazine è Alessandra Medè, dal 1987 al Barbarigo: ancora oggi è lei ad accogliere con un sorriso ogni mattina gli alunni, i professori e chiunque varchi il portone di via Rogati.