Un anno, un bollettino: 1979

Home/Un anno, un bollettino: 1979
Un anno, un bollettino: 19792019-04-13T16:53:39+02:00

«Preghi sant’Antonio». Sono le parole dette da Giovanni Paolo II, da poco eletto papa, al rettore mons. Mortin dopo l’udienza speciale concessa nel dicembre 1978 all’assemblea generale agli oltre 600 delegati Fidae. Un’associazione, la Federazione Istituti di Attività Educative, alla quale proprio il Barbarigo ha dato un contributo importante, tanto che mons. Zannoni ne è stato a lungo presidente onorario.

L’anno scolastico 1978-79, ci informa il bollettino, si svolge con tutta regolarità in un clima sereno, con una popolazione scolastica di 1.300 alunni, dopo l’esito confortante degli esami di maturità che nel liceo classico e scientifico hanno conseguito il plenum dei promossi e il 91,03 per cento nell’ITC.

Quasi tutto il numero è dedicato al prof. Nello Beghin, la cui morte prematura il giorno di san Giuseppe (19 marzo) 1979 ha gettato nel rammarico tutto l’Istituto. «Il prof. Beghin appariva alle volte scanzonato, prendeva atteggiamenti burberi o di contestatore, critico sempre e talvolta ironico contro posizioni ambigue o modi incoerenti o falsi – sono le parole di mons. Mortin in occasione del rito funebre celebrato per le scuole dell’Istituto –. Ma i principi egli li aveva saldi se preferì dedicare tutta la sua opera d’insegnamento, con le sue alte doti d’intelligenza e d’ingegno, col suo ricco patrimonio di cultura in una scuola d’ispirazione cristiana».

Da segnalare la prima edizione delle “settimane culturali”, organizzate dagli stessi studenti – con il sostegno soprattutto del prof. Federico Talami – per approfondire in modo diverso e più autonomo alcuni temi. Ospite speciale Sabino Acquaviva, ordinario di sociologia all’Università di Padova, che da un punto di vista prettamente sociologico compie per i ragazzi un’analisi della rapida evoluzione della società moderna.

Dal punto di vista sportivo resta agli annali il trionfo delle zebre del rugby Barbarigo nel mitico trofeo Pietro Avossa, disputato tra gli istituti scolastici della città. Sabato 19 maggio 1979, dopo una partita vivace una meta segnata da Riccardo Domeneghetti (II Scientifico A) regala la vittoria all’Istituto contro l’Istituto Alberghiero Pietro d’Abano. La squadra del Barbarigo: Stefanello, Miola, Giuriati, Domeneghetti, Tasca, Zanetti, Munari, Morassutti, Marazzi, Ronconi. De Paoli, Volontè, Markow, Goldon. Petrisi. Riserve: Tommasin, Sartori, Zanettin, Barbiero.