I Bambini della scuola di Dinsho

Tra le iniziative per il suo centenario, il Barbarigo ha deciso di sostenere la scuola di Dinsho, 400 km da Addis Abeba (Etiopia), dove la Diocesi di Padova sta avviando la nuova missione di Robe. Un impegno concreto che ha portato alla raccolta di oltre 18.000 euro, che andranno a beneficio di più di 100 bambini dell’asilo e delle elementari.

Di seguito pubblichiamo il ringraziamento che ci è giunto in questi giorni dai nostri missionari, unito alle immagini che loro stessi ci hanno inviato. E il nostro impegno continua: è possibile contribuire alla campagna contattando il Barbarigo, oppure effettuando un versamento sul conto corrente dedicato (Iban: IT31R0503412112000000002511, intestato a Collegio Vescovile Barbarigo; causale: Etiopia).

Kofale, settembre 2019

Gentile don Cesare Contarini,

ho appreso dall’Ufficio Missionario che in occasione della ricorrenza del Centenario del Collegio Barbarigo avete devoluto una generosa offerta per la missione diocesana in Etiopia, in particolare per la scuola di Dinsho. Con queste righe desidero ringraziarti di cuore anche a nome di don Stefano ed Elisabetta che condividono con me la missione qui nella Prefettura Apostolica di Robe. Per quanto ti riesce, trasmetti questi ringraziamenti anche a quanti hanno partecipato a questa iniziativa di sostegno in occasione del Centenario: amici, ex allievi, genitori e attuali allievi.

Quando ci siamo salutati in Italia, prima della mia partenza per l’Etiopia, mi avevi riferito dell’interesse da parte del Collegio verso questa nuova missione; con questo vostro considerevole sostegno, noi, missionari padovani qui in Etiopia, sentiamo la responsabilità e l’importanza di accompagnare l’impegno educativo che sta impegnando anche questa Chiesa particolare, soprattutto per i più piccoli e poveri.

Finora abbiamo avuto solo qualche occasione per conoscere la scuola di Dinsho perché ci siamo dedicati allo studio della lingua oromo e alla conoscenza di alcune comunità che faranno parte del nostro impegno missionario. È nostro desiderio conoscere bene la scuola che state sostenendo ed intervenire dove si potrà migliorare effettivamente le condizioni di studio e di vita dei più piccoli. Per quanto ci sarà possibile, con il vostro sostegno coinvolgeremo i bambini, le famiglie ed il personale della scuola di Dinsho. Naturalmente ci sentiremo coinvolti anche noi nella loro vita e nel loro futuro; lo faremo con calma, ma con quell’attenzione missionaria che contraddistingue la nostra Diocesi in diverse parti del mondo e che tu conosci. Mi auguro che in un futuro non molto lontano tu e qualcuno del Collegio possiate anche fare visita alla missione e alla scuola: chissà come un’Istituzione prestigiosa e centenaria potrà accompagnare una piccola scuola di missione!

Concludo ringraziandoti nuovamente e assicurando a te e al Collegio Barbarigo, amici, ex allievi, genitori e attuali allievi, la preghiera ed il ricordo nella celebrazione eucaristica.

Un abbraccio fraterno,

don Nicola De Guio
missionario fidei donum padovano