Assenze, giustificazioni e ritardi

L'inizio delle lezioni è fissato alle 8.10: l'impegno di ciascuno e obiettivo educativo dell’anno, chiesto anche dal Consiglio d’Istituto, è  arrivare in classe puntuali, possibilmente qualche minuto prima. In casi particolari possono essere ammesse deroghe:

Assenze

Giustificazioni

Ritardi

Ingresso alla seconda ora

Uscita anticipata

 

Assenze

In caso di assenza, la famiglia è pregata di darne avviso con una telefonata al numero 049.8246933.

I docenti annotano sul registro elettronico gli assenti del giorno; le famiglie degli studenti assenti vengono avvisate in mattinata tramite sms, a meno che no abbiano già comunicato l'assenza del ragazzo.

Giustificazioni

Gli studenti con  assenze da giustificare  vanno direttamente in classe: i docenti  accolgono e scrivono sul registro elettronico  le giustificazioni per le assenze, raccogliendo i rispettivi foglietti bianchi firmati dai genitori.

Se manca la giustificazione, si ammette ugualmente lo studente: spetterà alla segreteria avvisare la famiglia e ottenere la giustificazione. Si ricorda che, a norma del Regolamento disciplinare del Barbarigo, l’assenza “ingiustificata” costituisce infrazione disciplinare.

Ritardi

  • Dopo le 8.10 e prima delle 8.20 (semplice ritardo)
    Lo studente deve andare direttamente in segreteria e farsi riammettere in classe: il ritardo viene annotato sul registro elettronico. Ogni 3 (tre) ritardi parte un sms di avviso alla famiglia. Si ricorda che, a norma del Regolamento disciplinare del Barbarigo, il “ritardo reiterato” costituisce infrazione disciplinare.
  • Dopo le 8.20 
    Viene in ogni caso segnata l’ora di assenza, che va a incidere sul monte ore delle presenze “dovute” per salvaguardare l’anno scolastico. Chi arriva dopo le 8.20 resta in atrio fino all'inizio della seconda ora, senza bighellonare in giro né uscire dall’Istituto.

Ingresso alla seconda ora (entrata posticipata)

Lo studente deve andare in segreteria entro le 9.05 e far registrare l’entrata posticipata, richiesta dal genitore con l’apposito foglietto azzurro del libretto scolastico. L’arrivo in classe deve essere immediato, allo scoccare della campanella delle 9.10, senza girare per l’Istituto ed evitando ogni disturbo.

Non si prevedono, di norma, ingressi in classe oltre la seconda ora di lezione.

Le richieste di eccezioni, adeguatamente motivate, devono essere presentate al Preside.

Uscita anticipata

Lo studente deve andare in segreteria entro le 11.15 e far autorizzare l’uscita anticipata, richiesta dal genitore con l’apposito foglietto verde del libretto scolastico. In assenza di tale liberatoria, lo studente può uscire solo affidato a un genitore – o delegato – che si presenti a ritirarlo.

E’ concessa l’uscita anticipata:

  • al termine della 4^ ora, quando la mattinata ne prevede 5;
  • al termine della 5^ ora; quando la mattinata ne prevede 6;
  • al termine della mattinata; quando sono previste ore pomeridiane.

Non si prevedono, di norma, uscite prima delle 12.10.

A parte gli sportivi con calendario definito e consegnato in segreteria, non si ammettono più di tre uscite anticipate nel primo periodo (settembre-dicembre) e cinque uscite nel secondo periodo (gennaio-giugno).

Le richieste di eccezioni devono essere presentate  al Preside.

L’uscita anticipata “sistematica” (alcuni minuti prima della campanella per ragioni di trasporto pubblico) va presentata al Preside. In caso di concessione, i minuti “persi” devono comunque essere recuperati con attività integrative che salvaguardino il monte ore personalizzato dello studente.

 


Newsletter